Oggi eravamo messi così

db9ed-alberi
carino a vedersi tutto sommato… ma immobile, irreale e distinato a sciogliersi.
E non solo gli alberi.
Oggi riflettevo, durante un lungo e sprecato pomeriggio passato ad accumulare punti come al supermercato.
Non mi sento tanto diversa da questi alberi.
Immobile, ibernata nella mia quotidianità, destinata prima o poi a squagliarmi perchè la primavera per un po’ aspetta ma alla fine arriva, anche se non si è pronti.
Io non so se sono pronta… ma soprattutto non so se sia pronta la primavera.
Ho passato un lungo inverno in casa per evitare il freddo e il buio, mi sono protetta e annoiata, coccolata e detestata, difesa e maltrattata.
La mia casa sta diventando troppo piccola, mi rende insofferente e infastidita, insoddisfatta e scontrosa.
Proprio come quando la primavera sta per arrivare e si ha voglia di sole e calore più di ogni altra cosa.
Ma questa primavera non sembra avere tanta fretta di arrivare; forse mi sono sbagliata e farei meglio a restare in casa ancora per un po’.
Annunci