9cfed-becherel-3

foto da France-Voyage.com

Mi sono imbattuta in questo incredibile posto sull’onda dell’entusiasmo vacanziero della mia primogenita, che ormai progetta viaggi ovunque peggio di un tour operator.
Nella fase “vacanza in Bretagna” (che ormai sembra già superata e sostituita con “vacanza a cavallo in Toscana”), sfogliando guide, riviste e quant’altro, ho appreso dell’esistenza di Bécherel, minuscola cittadina dell’Ille-et-Vilaine che vanta una media di UNA LIBRERIA OGNI 42 ABITANTI!
L’iniziativa pare sia stata presa non molti anni fa per far rinascere un bellissimo borgo sul punto di morire… ed ha funzionato.
Ora, come sempre, provo a spostare la situazione nella cittadina in cui vivo…che pare già satura di librerie annoverandone circa 4 o 5 (forse ho anche esagerato) su 40.000 abitanti o poco più.
E mi viene da chiedermi… perchè?
Ma soprattutto, per l’ennesima volta: che ci sto a fare qui, dove nulla si muove ed ogni nuova iniziativa è guardata con sospetto quando non con una certa mal celata ostilità?
Non lo so, mi do risposte casuali e per lo più inconcludenti per mascherare la mia mancanza di coraggio.

Annunci