Ho  trascurato il blog, e ne sento la mancanza.
Ho poca ispirazione e poco tempo… non che sia successo granchè in questo inizio d’anno, anzi.
Ma la quotidianità prende il sopravvento e la sera e la stanchezza arrivano in un attimo.
Le giornate sono davvero tutte uguali, dense di lavoro ma soprattutto di routine.
 Mi soffermo, quando riesco, a leggere i miei blog preferiti… non solo quelli su cui abitualmente lascio un commento  – come una sosta a casa di un’amica – ma anche quelli che mi servono semplicemente come “ispirazione per sognare”.
E qui immancabilmente inizio a  pensare… ma perchè le vite degli altri sembrano così incredibilmente più interessanti, varie e divertenti della mia? Viaggi, weekend, nuovi posti da scoprire, foto meravigliose….
In tanti diranno: è già una fortuna che non accada nulla di triste o di spiacevole… è vero, siamo d’accordo.
Ma la mia vita somiglia sempre di più ad un fiume lento e pigro, che scorre placidamente ed inesorabilmente nei suoi argini attraversando una pianura sempre uguale e, ad onor del vero, piuttosto nebbiosa.
Per alcuni aspetti, le “certezze” di tutti i giorni sono un bene, rassicuranti ed accoglienti, forse riposanti…
Ma se mi soffermo a pensare che la mia vita, lunga o breve che si riveli, potrebbe essere questa fino alla fine…. davvero non ci siamo, io non riesco a credere che sia proprio questo il mio destino…
Ma un destino diverso va anche meritato, e so che non sto facendo abbastanza.
Domani è già febbraio.
Annunci