Quel momento in cui riesci finalmente a cacciarle a letto, ringhiando e sibilando anche un po’ per cercare di essere più convincente.
Perché tu non vedi l’ora che per te arrivi, quel momento.
Quando riesci a guadagnare il letto, magari facendoti la doccia appena prima.. Perché in un altro momento non c’è proprio stato modo.
Quando ti infili sotto il piumone, e il freddo ti abbandona piano, ma solo per lasciare il posto ad una pesante mollezza che ti investe come un treno.
È solo allora che capisci che anche oggi è finita e che forse i miracoli esistono, anche se solo per qualche ora.
La vaga consapevolezza dell’abbandono al sonno.
La consapevole vaghezza dei pensieri che svaniscono.

Annunci